Anna Gioria
Esperta in Comunicazione Sociale

Anna sorride tra i fiori

LA MIA STORIA


"Una storia che non sta in piedi"


NEWS – Vi aspettiamo domani sera, venerdì 24 novembre, ad Armeno per affrontare il tema della disabilità con un ottica nuova diversa dai stereotipi
http://invisibili.corriere.it/2017/11/22/vedere-la-disabilita-con-gli-occhi-da-bambino-la-verita-alla-portata-di-tutti/

Leggi l’ultimo ARTICOLO di Anna: “‘Prevenzione e salute anche nei piccoli centri. L’esperienza dei comuni sul Lago d’Orta. E ora facciamolo pure per le donne disabili”.
Nella sezione Gallery, il VIDEO di Anna Gioria e Michela Vittoria Bambilla “Salute e sessualità: un diritto anche per le disabili”

A causa di una nascita asfittica per mancata assistenza al momento del parto sono una persona definita “diversamente abile”. Durante la prima infanzia i migliori specialisti italiani mi hanno prognosticato una vita in sedia a rotelle senza alcuna possibilità ne’ di linguaggio, ne’ di movimento.

Grazie a molteplici terapie alle quali mi sono sottoposta, ho smentito del tutto quella diagnosi. Nonostante abbia delle difficoltà di movimento, ho una vita completamente autonoma, ricca di interessi e attività.

Con il progredire della mia condizione e con la maturità ho sentito l’esigenza, e quasi l’obbligo di dedicarmi alle persone con problemi di vario genere, che più sfortunate di me non hanno raggiunto la mia condizione. In passato sono stata protagonista di diverse campagne a favore dell’integrazione sociale di soggetti con disabilita’.

Questo sito web vuole testimoniare lo straordinario cammino di speranza, realizzato da una ragazza “qualsiasi” e dai suoi genitori, due eroi di tutti i giorni che di una bambina che non doveva “né camminare, né parlare”, hanno fatto una donna che si è laureata due volte, che lavora e vive da sola a Milano, che è riuscita a posare per Bob Krieger in un calendario.

E  non “come” una persona normale ma da persona normale.

Perché un disabile è prima di tutto una persona.